SGHIANDO, il modo diverso di vivere la montagna all’Abetone.

37


La Proloco di Abetone e gli abetonesi in sinergia,
con le radici immerse nella tradizione montana
e spinti dall’inerzia del glorioso passato,
rilanciano l’offerta turistica locale proponendo Sghiando.
Sghiando è una manifestazione ludico sportiva aperta a tutti;
per poter partecipare basta indossare abiti e attrezzature da sci di altri tempi.
Chi vuole, può cimentarsi in una gara di slalom speciale notturna,
tracciata con i pali di nocciolo da Francesco Serarcangeli come ai tempi del campione olimpico Zeno Colò.
La classifica della gara viene stilata considerando
sia il tempo di percorrenza del tracciato, curato dalla segreteria pistoiese della associazione cronometristi italiani,
che il punteggio ottenuto dalla giuria tecnica
la quale valuta la bellezza e l’originalità
degli indumenti indossati dal concorrente
e delle attrezzature tecniche in sua dotazione.
A colorare l’evento ci hanno pensato i gemellati del gruppo "SCUFFONS del COGO" di Moena
dimostrando coreografie e tecnica di sci Telemark.
La prima edizione di Sghiando ha avuto luogo sabato 20 gennaio 2018 ospitata dalla SAF Abetone,
dove si sono disputate la gara, curata dalla scuola di sci Colò, seguita delle premiazioni e un ricco buffet.
L’accoglienza è iniziata il venerdi sera con la fiaccolata dei maestri della Scuola di sci Abetone
seguita da una festa in piazza con degustazione dei prodotti tipici e un po’ di folklore.
Francesco Seracangeli, componente dell’Associazione Il Nido delle Aquile",
ha concesso l’utilizzo di un’immagine dello zio Zeno Colò
che è stata stilizzata e utilizzata come logo dell’evento.
Sghiando è un modo diverso per vivere la montagna.