I musei chiudono di nuovo le porte

L'arte, in genere, il 6 novembre 2020 è entrata in un nuovo lockdown a seguito dell'entrata in vigore del nuovo DPCM. I musei chiudono: un’altro colpo alla cultura, all’economia del turismo e all'indotto. È auspicabile una riapertura dal 4 dicembre.

835

In ottemperanza al DPCM entrato in vigore il 6 novembre chiudono anche i musei.  

Il contraccolpo investe direttamente l’economia del turismo a livello nazionale con conseguenze negative per gli esercizi di ristorazione, quelli alberghieri e il settore dei trasporti in genere.

Le attività museali e l’indotto economico, che avevano ripreso vigore dopo essere uscite da una situazione difficile subita durante il primo lockdown, adesso si trovano nuovamente a fare i conti con la riorganizzazione dei calendari, dove si elencano eventi di rilievo.

Un’altra botta alla cultura e all’economia.

È successo anche a Pistoia.

A Palazzo Fabroni, è stata posticipata la chiusura dell’installazione “Il Colore del Caso” di George Tatge

Di conseguenza l’inaugurazione della personale “Io non sono leggenda” di Andrea Mastrovito è slittata al  25 settembre con chiusura programmata il 10 gennaio 2021.

La mostra è stata curata dal Direttore di Casa Testori Davide Dall’Ombra e si sviluppa in un percorso articolato tra le opere dell’artista che occupa tutte le sale del Fabroni destinate alle mostre temporanee. 

Con questo passo, Mastrovito porta definitivamente a Pistoia “I’m not legend”, opera video a copia unica destinata alla collezione permanente del museo che è nata dal progetto con cui l’artista e Casa Testori si sono aggiudicati la sesta edizione dell’Italian Council 2019, il programma promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del MiBACT.

Visto le circostanze, resta incerta anche la data e la modalità di presentazione del volume dedicato all’opera e sono auspicabili attività sul web funzionali al mantenimento alla condivisione della mostra.

Anche Fondazione Pistoia Musei si trova costretta variare il programma: l’apertura della grande antologica AURELIO AMENDOLA. Un’antologia, che era prevista il prossimo venerdì 13 novembre, è rimandata a data da destinarsi.

Rientrare nei musei dal 4 dicembre, sarebbe un gradito regalo di Natale rivolto a chi sa apprezzare le varie forme di manifestazioni culturali e a tutti coloro che lavorano con passione nel settore. 

Link: