L’Italia e l’Austria sono le protagoniste della prima giornata di gare all’ALPECIMBRA FIS CHILDREN CUP

84


Le gare dell’ALPECIMBRA FIS CHILDREN CUP – 49 Criterium Internazionale Giovani FIS
iniziano con un podio tutto tricolore nella categoria U14 femminile.
Lara Colturi vince con un tempo di 55".80, Giorgia Collomb la segue con un distacco di 1".15
e Angelica Bettoni arriva terza con un tempo di 57".28.
L’austriaca Maja Waroshitz con il quarto posto, in ritardo di 2".23 su Colturi,
separa Ludovica Righi dalle compagne di squadra salite su podio.
L’Italia è anche sul podio del gigante U14 maschile grazie a Edoardo Simonelli che è primo con un tempo di 56".76.
Il russo Evstratov Prokhor arriva secondo a 6 centesimi da Simonelli.
Il terzo posto è dell’atleta austriaco Asaja Maksimov che stacca 57".68.
L’Italia va bene anche nello slalom.
Zrinka Ljutic (Croazia) fa il miglior tempo nella prima manche e vince lo slalom U16 femminile con un totale di 1’27".89.
L’austriaca Viktoria Olivier, terzo tempo nella prima manche, non conclude la seconda.
Francesca Carollli (Italia A) conferma la seconda posizione un ritardo finale di 1".31
seguita dall’austriaca Viktoria Burgler con un tempo di 1’30".94 che recupera 2 posizioni dalla prima manche.
Ambra Pomarè (Italia B) si piazza al quarto posto dal sesto posto della prima manche con un ritardo di 3".22 dalla croata.
L’austriaco Florian Strauss, secondo nella prima manche, vince la gara con un tempo di 1’28".79.
Joel Knut Emanuel Candert, miglior tempo nella prima manche, inforca nella seconda e viene squalificato.
Fabio Allasina (Italia A) recupera una posizione dalla rima manche e arriva secondo con 37 centesimi di ritardo su Strauss.
Paul Wagner, in gara per la squadra austriaca, dal sesto posto nella prima manche conclude al terzo con un totale di 1’29".83.
Anche il russo Artem Zhogolev fa un bel recupero e finisce al quarto posto dal nono in prima manche staccando un totale di 1’29".92.
Alessandro Bertagnolii (Italia B) conquista un meritato quinto posto dal dodicesimo firmato in prima manche con un ritardo di 1".18 dal primo.
Domani gli U14 disputeranno lo slalom e gli U16 il gigante.